CORE MARENARO di Luciano Somma

Povero core mio, nu marenaro,campa ‘int’all’acqua e nun è piscatorecerca e nun trova ‘a luce ‘e na lamparase sta cecanno ‘int’all’oscurità.Vuleva ‘o ddoce ma ha truvato ‘o ffelee tutto avesse dato pe’ n’ammoresta vita na nemica assaje crudeleluntano ‘o puorto cu”a serenità.‘Ncopp’a chest’onne stenta ‘a varca a pprorae ‘a sera lentamente s’avvicinapovero e scunzulato spera ancoraca l’eco d”e ssirene ‘o … Continua a leggere