L’Inverno (Testo di Giuseppe Lubrino)

Quando l’inverno finirà non ci sarà più la primavera, né gli susseguirà l’estate, né l’autunno arriverà… quando passerà l’inverno tu non sarai più qua. E’ triste dirsi addio In modo inaspettato, ma la tua decisione è presa e il tuo desiderio non resterà inesaudito. Intanto, l’inverno è già finito e a me pure le stagioni mi hanno tradito. Troppa miseria … Continua a leggere

“Questo tempo” di Giuseppe Lubrino

      Cosa saprai di questo tempo?   Il caos è al centro del mondo.   Ci si vanta di essere razionali   eppure ogni giorno la follia   è in prima pagina su tutti i notiziari!   Cosa crederai di questo tempo?   Mille bugie vendute per verità.   Strano che anche se non mi parli io ti … Continua a leggere

Cafè Cafè (Testo & Musica: Nino D’Angelo)

  L’acqua ‘e matina s’ammesche ‘e te ‘o sole trase e me dice che ora è… ‘A vita è a stessa llà fore nun è cagnate ma io credo ancora… Guardo a Speranza ca sta annannze a me me sciaqquo ‘a faccia ‘a vulesse verè… e torna a sbattare ‘o core vedenno a mare ch’st’alba ca more…     Cafè … Continua a leggere

Luce e Luna – 24 Grana

  Dimme quanti soldi vuo’pe’ te ne asci’ ‘a chesta vitadimme quani soldi vuo’pe’ te fa dicere che e’ fernutae quante vite hai ‘nguaiato io ‘o vvoglio canta’e quante vite hai ‘nguaiato io ‘o vvoglio canta’ ‘N’ata vita cu’ tte, viesteme tu‘na fenesta araputa…mai cchiu’chella notta trasisti…faccia scurae da allora mai piu’ luce e luna Dimme quanti soldi vuo’pe’ te … Continua a leggere

Ai perbenisti (Testo di Giuseppe Lubrino)

Resta nella tua oasi io sospinto nel deserto dallo spirito del male mi appresto ad affrontare le intemperie, tra la sabbia e il vento non esistono frontiere. Non c’è Giustizia non parliamo di fratellanza, dove anche in famiglia si nutrono rancori e indifferenza, altro che buona speranza l’odio si dilaga nell’aria non hanno dato Ascolto al Granaio che venne a … Continua a leggere

L’Inganno (Testo di Giuseppe Lubrino)

In una notte d’Autunno i miei pensieri cadono come foglie sparse dal vento chissà dove… Mi fermo e guardo con gli occhi del cuore la tua forza da leone. Ma tu non sei più qui e dove sei non si sa… stanotte pure la luna della sua faccia ci svela appena la metà. Quanti ricordi sfiorano la mia mente, momenti … Continua a leggere

Il ciclo dei pensieri (Testo di Giuseppe Lubrino)

Un continuo alternarsi di momenti belli e meno belli questo processo si chiama vita. Hai la forza, sei desolato un giorno piangi un altro ridi, sei disinteressato e sei innamorato tocchi il fondo e resti in pedi. Del resto anche le stagioni si susseguono come i tuoi stati d’animi, mentre sei a galla poi anneghi. Si realizzano e si frantumano … Continua a leggere

“Pensieri slegati” (Testo di Giuseppe Lubrino)

In questo inferno tutto brucia tra l’ipocrisia e la superficialità, in nome di un apparente quietudine tutto tace e si seppellisce ogni verità. I Sovrani frodano la plebe Roma è governata dalle belve. Un misero pietismo si respira la Domenica, ormai si è perda di un lassismo che degenera. Tutti t’invochiamo nessuno ti ascolta! Non ti poniamo una domanda che … Continua a leggere

“In quest’epoca” (Testo di Giuseppe Lubrino)

Senza un’ispirazione come cenere si consuma il tempo malgrado sia una convenzione influenza l’esistenza ed è un tormento.   Incidilo sul tuo cuore il mio bene non ti mancherà quando sarai affranta dal dolore sarò il vincastro che ti sosterrà.   In quest’epoca del raffreddamento degli animi, ci manca quella fiamma che dia ardore, si inseguono paradisi artificiali aumenta la … Continua a leggere

La civiltà del denaro (Testo di Giuseppe Lubrino)

Il dio denaro muove il sistema della civiltà umana, la Giustizia è una voce che urla ma le orecchie sono troppo otturate per sentirla. Ma guardando il cielo c’è una luce che nonostante tutto brilla ma gli occhi sono troppo offuscati per vederla.   Tutti dipendenti eppure si ostenta l’indipendenza di una libertà schiavizzata in questa civiltà globalizzata ma sempre … Continua a leggere