ETERNA OSCILLAZIONE – (TESTO DI GIUSEPPE LUBRINO)

    Perché ciò di cui avrei bisogno per morire   è ciò che invece mi fa vivere,   ciò di cui avrei bisogno per odiare   diventa ciò che mi dà la forza per amare.   Nella stanza dei pensieri   soffia aria di malinconia,   mentre mi affaccio alla finestra   l’estate è già andata via,   mentre … Continua a leggere

“Duije culure” (Testo di Giuseppe Lubrino)

  Se solo potrei parlarti la mia vita diventasse come un sorso d’acqua nel deserto, se poi riuscissi a spiegarti, potrei porre fine a questo dispetto.   Tutto scivola, l’indifferenza è un treno diretto che conduce i cuori alla deriva, c’è chi lo rivendica poi non ce l’ha il rispetto.   Quann’anne vuò campà sta vita tutt’scumbinata, tu nun t’arrienne … Continua a leggere

L’Inganno (Testo di Giuseppe Lubrino)

In una notte d’Autunno i miei pensieri cadono come foglie sparse dal vento chissà dove… Mi fermo e guardo con gli occhi del cuore la tua forza da leone. Ma tu non sei più qui e dove sei non si sa… stanotte pure la luna della sua faccia ci svela appena la metà. Quanti ricordi sfiorano la mia mente, momenti … Continua a leggere

Il ciclo dei pensieri (Testo di Giuseppe Lubrino)

Un continuo alternarsi di momenti belli e meno belli questo processo si chiama vita. Hai la forza, sei desolato un giorno piangi un altro ridi, sei disinteressato e sei innamorato tocchi il fondo e resti in pedi. Del resto anche le stagioni si susseguono come i tuoi stati d’animi, mentre sei a galla poi anneghi. Si realizzano e si frantumano … Continua a leggere

“Pensieri slegati” (Testo di Giuseppe Lubrino)

In questo inferno tutto brucia tra l’ipocrisia e la superficialità, in nome di un apparente quietudine tutto tace e si seppellisce ogni verità. I Sovrani frodano la plebe Roma è governata dalle belve. Un misero pietismo si respira la Domenica, ormai si è perda di un lassismo che degenera. Tutti t’invochiamo nessuno ti ascolta! Non ti poniamo una domanda che … Continua a leggere

Ti accorgi (Testo di Giuseppe Lubrino)

Ti accorgi che il cielo non è come ti è sempre sembrato, chi credevi fosse sincero da sempre ti ha ingannato, ti accorgi di aver dato tanto per niente. Credevi fossi un vincente ma alla fine sei solo un perdente. Non sei il protagonista di questo film che è la tua vita, stai dietro le quinte in attesa della prossima … Continua a leggere

La civiltà del denaro (Testo di Giuseppe Lubrino)

Il dio denaro muove il sistema della civiltà umana, la Giustizia è una voce che urla ma le orecchie sono troppo otturate per sentirla. Ma guardando il cielo c’è una luce che nonostante tutto brilla ma gli occhi sono troppo offuscati per vederla.   Tutti dipendenti eppure si ostenta l’indipendenza di una libertà schiavizzata in questa civiltà globalizzata ma sempre … Continua a leggere

Il Silenzio delle Parole (testo di Giuseppe Lubrino)

  In riva al mare che senza parlare ci fa sentire la sua voce, in questo mondo non ci sarà mai pace. Risalgo da un tunnel guardo l’orizzonte dinanzi a me, non toccherò più il fondo, alle persone parlerò solo di Te. Della tua dolcezza, infinita bontà…. mi fai salire su nel cielo con la consapevolezza che il mio spirito … Continua a leggere

Gesù, Gesù, Gesù… (Testo di Giuseppe Lubrino)

Questo mondo vive al contrario si attiene al superficiale e non va in profondità! Consumismo sfrenato altro che crisi e povertà! L’ipocrisia ci ha ammaliati, il terrore di un sisma spaventati, ma non cambieremo mai mentalità.   Faccio ciò che mi conviene. La realtà non mi appartiene. Il paradiso sulla terra le fiamme nell’eternità, per fare la pace ci vuole … Continua a leggere

Osservo (Testo di Giuseppe Lubrino)

Osservo l’abisso tra teoria e praticità di questo mondo insensato che con la bugia vuole cambiare la Verità. Osservo cuori infranti da frecce acute, hanno seminato amore per raccogliere odio sublime. Osservo il susseguirsi della storia come una grande commedia teatrale senza un lieto fine.   Sul capo del Re al posto del diadema gli abbiamo posto una corona di … Continua a leggere