L’Inverno (Testo di Giuseppe Lubrino)

Quando l’inverno finirà non ci sarà più la primavera, né gli susseguirà l’estate, né l’autunno arriverà… quando passerà l’inverno tu non sarai più qua. E’ triste dirsi addio In modo inaspettato, ma la tua decisione è presa e il tuo desiderio non resterà inesaudito. Intanto, l’inverno è già finito e a me pure le stagioni mi hanno tradito. Troppa miseria … Continua a leggere

ETERNA OSCILLAZIONE – (TESTO DI GIUSEPPE LUBRINO)

    Perché ciò di cui avrei bisogno per morire   è ciò che invece mi fa vivere,   ciò di cui avrei bisogno per odiare   diventa ciò che mi dà la forza per amare.   Nella stanza dei pensieri   soffia aria di malinconia,   mentre mi affaccio alla finestra   l’estate è già andata via,   mentre … Continua a leggere

“Questo tempo” di Giuseppe Lubrino

      Cosa saprai di questo tempo?   Il caos è al centro del mondo.   Ci si vanta di essere razionali   eppure ogni giorno la follia   è in prima pagina su tutti i notiziari!   Cosa crederai di questo tempo?   Mille bugie vendute per verità.   Strano che anche se non mi parli io ti … Continua a leggere

L’Inganno (Testo di Giuseppe Lubrino)

In una notte d’Autunno i miei pensieri cadono come foglie sparse dal vento chissà dove… Mi fermo e guardo con gli occhi del cuore la tua forza da leone. Ma tu non sei più qui e dove sei non si sa… stanotte pure la luna della sua faccia ci svela appena la metà. Quanti ricordi sfiorano la mia mente, momenti … Continua a leggere

Il ciclo dei pensieri (Testo di Giuseppe Lubrino)

Un continuo alternarsi di momenti belli e meno belli questo processo si chiama vita. Hai la forza, sei desolato un giorno piangi un altro ridi, sei disinteressato e sei innamorato tocchi il fondo e resti in pedi. Del resto anche le stagioni si susseguono come i tuoi stati d’animi, mentre sei a galla poi anneghi. Si realizzano e si frantumano … Continua a leggere

“Pensieri slegati” (Testo di Giuseppe Lubrino)

In questo inferno tutto brucia tra l’ipocrisia e la superficialità, in nome di un apparente quietudine tutto tace e si seppellisce ogni verità. I Sovrani frodano la plebe Roma è governata dalle belve. Un misero pietismo si respira la Domenica, ormai si è perda di un lassismo che degenera. Tutti t’invochiamo nessuno ti ascolta! Non ti poniamo una domanda che … Continua a leggere

Ti accorgi (Testo di Giuseppe Lubrino)

Ti accorgi che il cielo non è come ti è sempre sembrato, chi credevi fosse sincero da sempre ti ha ingannato, ti accorgi di aver dato tanto per niente. Credevi fossi un vincente ma alla fine sei solo un perdente. Non sei il protagonista di questo film che è la tua vita, stai dietro le quinte in attesa della prossima … Continua a leggere

“In quest’epoca” (Testo di Giuseppe Lubrino)

Senza un’ispirazione come cenere si consuma il tempo malgrado sia una convenzione influenza l’esistenza ed è un tormento.   Incidilo sul tuo cuore il mio bene non ti mancherà quando sarai affranta dal dolore sarò il vincastro che ti sosterrà.   In quest’epoca del raffreddamento degli animi, ci manca quella fiamma che dia ardore, si inseguono paradisi artificiali aumenta la … Continua a leggere

Il Silenzio delle Parole (testo di Giuseppe Lubrino)

  In riva al mare che senza parlare ci fa sentire la sua voce, in questo mondo non ci sarà mai pace. Risalgo da un tunnel guardo l’orizzonte dinanzi a me, non toccherò più il fondo, alle persone parlerò solo di Te. Della tua dolcezza, infinita bontà…. mi fai salire su nel cielo con la consapevolezza che il mio spirito … Continua a leggere

“Senza di Te non ho alcun Bene” [Salmo 16 (15)]

1 Miktam. Di Davide.Proteggimi, o Dio: in te mi rifugio. 2 Ho detto a Dio: «Sei tu il mio Signore,senza di te non ho alcun bene». 3 Per i santi, che sono sulla terra,uomini nobili, è tutto il mio amore. 4 Si affrettino altri a costruire idoli:io non spanderò le loro libazioni di sanguené pronunzierò con le mie labbra i … Continua a leggere