I Zampognari nella tradizione napoletana

Lo zampognaro è il suonatore di zampogna, uno strumento musicale arcaico a fiato diffuso in Italia centro-meridionale. La zampogna (da non confondere con la cornamusa diffusa nel nord Italia e in altre regioni europee) è uno strumento tradizionale caratterizzato dalla presenza di più canne sonore (chanter). Le regioni dove è tradizionalmente presente la zampogna sono: Lazio (province di Frosinone e … Continua a leggere

Vesuvio – Tradizioni Napoletane

Bèsubio, Bèsuvio, Vesùbio, Vésvio, Vèsulo sono solo alcuni dei nomi che sono stati dati al Vesuvio, l’unico vulcano attivo dell’Europa continentale. Il Vesuvio si estende su di un’area che comprende una densità abitativa di oltre tremila persone per chilometro quadro (Oltre 700.000 persone vivono nei 20 comuni alle pendici del vulcano). Il Vesuvio (così é universalmente conosciuto) nasce dal monte … Continua a leggere

Liuteria – tradizioni napoletane

E’,oramai, certo che la liuteria ha, a Napoli, origini antichissime.Recenti studi hanno identificato, a partire dalla seconda metà del 1600, circa 150, a dimostrazione di quanto la nobile arte di costruire strumenti musicali si sia mantenuta viva, senza interruzioni, fino ai nostri giorni. Napoli è ben nota nel mondo per la antica tradizione di costruire eccellenti e ricercati strumenti a … Continua a leggere

Perchè a Pasqua Uova,Colombe e agnello? – Tradizioni Pasquali

Sono i simboli più tradizionali della Pasqua: grande o piccolo, di cioccolato, o di gallina con il guscio decorato, da mangiare o da ammirare, l’uovo è uno dei riti irrinunciabili delle feste pasquali. Insieme alla colomba e al capretto, le uova si scambiano di anno in anno sono portatrici di una storia vecchia di secoli.L’uso di regalare le uova coincide … Continua a leggere

I morti non fanno paura di Eduardo De Fillipo

Bellissima commedia di Eduardo De Filippo. “I morti non fanno paura” Eduardo con la sua straordinaria arte, trsmette un bellissimo messaggio, che talvolta, non ci accorgiamo che fanno paura più i vivi che i morti. Il popolo napoletano è sempre stato particolarmente superstizioso e specie per quanta riguarda i defunti, tuttavia Eduardo fa capire che la vita è un dono … Continua a leggere

La Parlata Napoletana

– Il Napoletano non è un Dialetto, ma un linguaggio vero e proprio. – Esso unisce suoni fonetici con immagini gestuali che rendono l’espressione del pensiero completa di tutti i requisiti necessari per una corretta interpretazione da parte dell’interlocutore.- – Questo tipo di linguaggio risulta molto difficile per i non Napoletani perché non è il singolo vocabolo ad avere una … Continua a leggere

‘A Bella ‘Mbriana (Storie napoletane)

Dopo aver riportato la leggenda del cosiddetto munaciello (vedi ‘O munaciello – storie napoletane) parliamo oggi di un altro famoso personaggio indicato come ‘A Bella ‘Mbriana. Essa rappresenta lo spirito benigno ed è una sorta di anti-munaciello. Avere questa presenza nelle case significa benessere e salute. E’ rappresentata come una bella donna molto ben vestita paragonabile alla fata delle favole dei bambini. … Continua a leggere

‘O munaciello . Storie napoletane

Senza dubbio ‘O Munaciello è il personaggio piu’ nominato e piu’ temuto dai napoletani. Questi rappresenta lo spiritello dispettoso e bizzarro che, con il suo imprevedibile comportamento, ne fa l’entita’ piu’ citata nelle leggende. Al comportamento dispettoso spesso si accompagnano benevoli “lasciti” in moneta contante. In questo caso non bisogna rivelare a nessuno l’episodio, pena l’accanimento del Munaciello nei nostri confronti. … Continua a leggere