L’invito a cena – Totò Peppino e i fuorilegge

  Si fosse n’auciello, ogne matinavurria cantà ‘ncoppa ‘a fenesta toja:“Bongiorno, ammore mio,bongiorno, ammore!”.E po’ vurria zumpà ‘ncoppa ‘e capille e chiano chiano, comme a na carezza,cu stu beccuccio accussi piccerillo,mme te mangiasse ‘e vase a pezzechillo… si fosse nu canario o nu cardillo.    

Un tifoso…TIFOSO del Napoli

“Pullecenè” ( Massimo Troisi) Ma chi l’ha detto che c’e’ una fata Che salva i buoni dai loro guai? Ma chi l’ha detto che ‘accussi’ va ‘o munno? L’hanno insegnato a te, Pullicene’… Male a chi crede che va in Paradiso Solo il pezzente e il ricco avra’ il castigo Male a chi crede che ‘tant’e’ destino Vivere come te, … Continua a leggere