ETERNA OSCILLAZIONE – (TESTO DI GIUSEPPE LUBRINO)

 

 

giuseppe lubrino, anemaecore, amore, pensieri, oscillazione, caos, stabilità, musica, amore, spiritualità, preghiere, sentimenti

Perché ciò di cui avrei bisogno per morire

 

è ciò che invece mi fa vivere,

 

ciò di cui avrei bisogno per odiare

 

diventa ciò che mi dà la forza per amare.

 

Nella stanza dei pensieri

 

soffia aria di malinconia,

 

mentre mi affaccio alla finestra

 

l’estate è già andata via,

 

mentre cessa la tempesta,

 

dopo il tramonto, ecco il diluvio…

 

E’ l’eterna oscillazione

 

tra caos e stabilità,

 

che dà ritmo ai nostri giorni

 

e ci fa proseguire verso l’aldilà.

 

Tutto quel che si dona

 

non si rivendica mai,

 

l’autenticità dei sentimenti

 

richiede l’accettazione dell’ingratitudine,

 

non in virtù dei silenzi

 

si seppelliscono i rimpianti.

 

Dove sei o sede della Sapienza

 

voglio dimorare nelle tue stanze,

 

dove sei stella del mattino

 

ho bisogno che la tua Luce

 

illumini il sentiero del mio cammino,

 

Madre preziosa

 

con le tue cure rendi la nostra esistenza

 

meno faticosa.

 

ETERNA OSCILLAZIONE – (TESTO DI GIUSEPPE LUBRINO)ultima modifica: 2013-08-12T13:26:17+02:00da anemaecore8
Reposta per primo quest’articolo