Ti accorgi (Testo di Giuseppe Lubrino)

Ti accorgi che il cielo

non è come ti è sempre sembrato,

chi credevi fosse sincero

da sempre ti ha ingannato,

ti accorgi di aver dato tanto per niente.

Credevi fossi un vincente

ma alla fine sei solo un perdente.

Non sei il protagonista

di questo film che è la tua vita,

stai dietro le quinte

in attesa della prossima scena

sarà un altra sconfitta,

sarà che non esiste più la primavera.

Non pensare a quanto hai dato,

non parlarne con nessuno

perché sai che è fiato sprecato.

Ognuno si sente il re del suo regno

tutti bravi a consigliare,

tutti contenti di vederti perdere.

Attendono con ansia

la tua prossima caduta,

per poi farsi di te beffe

dimenticandosi

che la vita gira come una ruota.

Ti accorgi che il sole

non dà più il suo calore,

ciò che credevi fosse amore

è stato un iniezione di veleno,

non esiste antidoto

per questo tipo di dolore.

Felicità apparenti

costruite su petali di fiori,

col fragore dei venti

ci sarà un inverno

con meno silenzi e più rumori.

Ti accorgi che la vita

si svolge con estrema vanità,

non puoi far niente per cambiare,

la patologia risiede nella mentalità.

ti accorgi, testi, pensieri, giuseppe lubrino, anemaecore, amore,

Ti accorgi (Testo di Giuseppe Lubrino)ultima modifica: 2012-08-03T18:56:18+02:00da anemaecore8
Reposta per primo quest’articolo