“ ‘ O giudice” (testo di Giuseppe Lubrino)

‘O giudice a date ‘a sentenza

ormaije si cundannate,

abbracciate ‘a pacienza

e puorte ‘o core carcerate!

‘O giudice ‘a parlate

a ritto ca pè legge!

Chi overo vo bene

addà scuntà na pena,

fino a quann”o respire

l’appartene!

 

‘O giudice, ‘o giudice…

Ma chi l’ha date chesta autorità?!

Spare ‘e sentenze senza se nfurmà!

‘O giudice, ‘o giudice…

ma ‘a Giustizia addò l’he lassate?!

Forse int’e suonne te la si scurdate!

Guarde stù munno ca cumbinate!

Giudice, giudice…pecchè assuolve

a chi a cummise ‘o reato?!

Mentre manne ngalere

a chi è ‘nnammurato!

 

Int’a stu tribunale

sta scritte l’avita cagnà!

Nun è state maije rispettate

e’ mo è ‘o mumento d’a luvà!

‘A Giustizia

è uguale pè tutt’quante

tranne però pè chi dice ‘a Verità!

Se farrà scure ‘a luna

e’o Cielo n’ata vote a terra se vasarrà!

giudice, poesie napoletane, poesie, storie, rib, processi, giustizia, amore, giuseppe lubrino

“ ‘ O giudice” (testo di Giuseppe Lubrino)ultima modifica: 2012-01-13T13:34:58+01:00da anemaecore8
Reposta per primo quest’articolo