“L’Uomo di Dio” [Gv 1,6-8.19-28]

giovanni battista, isaia, bibbia, teologia, natale, vangelo, facebook, anemaecore, gesù, dioVenne un uomo mandato da Dio:
il suo nome era Giovanni.
Egli venne come testimone
per dare testimonianza alla luce,
perché tutti credessero per mezzo di lui.
Non era lui la luce,
ma doveva dare testimonianza alla luce.
Questa è la testimonianza di Giovanni, quando i Giudei gli inviarono da Gerusalemme sacerdoti e levìti a interrogarlo: «Tu, chi sei?». Egli confessò e non negò. Confessò: «Io non sono il Cristo». Allora gli chiesero: «Chi sei, dunque? Sei tu Elia?». «Non lo sono», disse. «Sei tu il profeta?». «No», rispose. Gli dissero allora: «Chi sei? Perché possiamo dare una risposta a coloro che ci hanno mandato. Che cosa dici di te stesso?». Rispose: «Io sono voce di uno che grida nel deserto: Rendete diritta la via del Signore, come disse il profeta Isaìa».
Quelli che erano stati inviati venivano dai farisei. Essi lo interrogarono e gli dissero: «Perché dunque tu battezzi, se non sei il Cristo, né Elia, né il profeta?». Giovanni rispose loro: «Io battezzo nell’acqua. In mezzo a voi sta uno che voi non conoscete, colui che viene dopo di me: a lui io non sono degno di slegare il laccio del sandalo».
Questo avvenne in Betània, al di là del Giordano, dove Giovanni stava battezzando.

Riflessione

Pace a voi tutti fratelli e sorelle nel Signore Gesù. In questa terza domenica di Avvento, la santa madre Chiesa ci ha proposto questo brano della Scrittura, estratto dal famoso prologo di san Giovanni Apostolo del Signore. In questo passo del Vangelo, vediamo che vi è quasi come un catenaccio che unisce le due Alleanza o meglio i due Testamenti che compongono la Sacra scrittura, difatti, il Battista è considerato il “precursore” del Messia, ossia colui che precede e prepara la via al Signore, al Verbo eterno che viene a visitarci, per dirla con Luca al Sole che sorge e ci visita e ci salva! Inoltre, in questo brano, troviamo anche tre tradizioni di “Avvento” ossia di “Attesa” che si respiravano in Israele al tempo del Signore, infatti il popolo attendeva un Messia Salvatore, ma vi erano diverse interpretazioni e di conseguenza c’erano diverse aspettative che caraterizzavano l’Avvento del Redentore. Infatti, attendevano il “Profeta Escatologico”, ossia il Profeta degli ultimi giorni che con la sua venuta avrebbe illuminato l’umanità circa l’essenza e l’esistenza di Dio e poi l’avrebbe introdotta nei tempi ultimi, ed è proprio in questa categoria che Gesù preferibilmente si inserisce e si riconosce. Poi le altre due narrateci qui sono: un ritorno di Elia il grande profeta Jhavista e infine il Cristo ossia il Messia liberatore che avrebbe abbattuto il dominio Romano e avrebbe instaurato il suo regno. In definitiva, il Battista si identifica nella profezia di Isaia, come colui che grida nel deserto, nel deserto del mondo che non ascolta, nel deserto dello spirito che geme, nel deserto delle tenebre che sfumano… Si il Battista è un uomo di gran coraggio, un anti-conformista a tutti gli effetti, e un uomo dalle virtù e dallo spirito di fuoco! E Annuncia al mondo di penitrsi e di accoglierte la Salvezza che Viene, Cristo Signore dell’Universo. Per cui la Chiesa perigrinante sulla terra, altro non è che questa voce che fino al Ritorno del suo Signore, gli spiana la via e grida “ININTERROTTAMENTE” al mondo: Preparate la via al Signore e raddrizzate i suoi senteri! Perchè le tenebre calano e lo spuntar del Sole si appresta!

Preghiera

Padre nostro, ti prego per tutti i coloro che tu hai messo sul mio sentiero, fa che vedano in me niente’altro che un tuo servo “inutile” e aiuta me a saper indirizzare ai loro cuori conforto e passione, quando ne hanno bisogno. Proteggili e custodiscili da ogni forma di male! E sia fatta sempre e comunque la tua Volontà, te lo chiedo nel nome del tuo Figlio Gesù Cristo, tu sai ogni cosa e io ogni cosa la affido a te! Amen

by Giuseppe Lubrino 😉

“L’Uomo di Dio” [Gv 1,6-8.19-28]ultima modifica: 2011-12-11T12:04:59+01:00da anemaecore8
Reposta per primo quest’articolo