I Santi (1Gv 3,1-3)

tutti-i-santi-small.jpg1Giovanni 3,1-3

1 Quale grande amore ci ha dato il Padre per essere chiamati figli di Dio, e lo siamo realmente! La ragione per cui il mondo non ci conosce è perché non ha conosciuto lui. 2 Carissimi, noi fin d’ora siamo figli di Dio, ma ciò che saremo non è stato ancora rivelato. Sappiamo però che quando egli si sarà manifestato, noi saremo simili a lui, perché lo vedremo così come egli è.
3 Chiunque ha questa speranza in lui, purifica se stesso, come egli è puro.

Riflessione:

Pace a tutti voi fratelli e sorelle nel Signore e tanti auguri di Buona festa dei “Santi”. Quest’oggi la santa Chiesa celebra la festa di tutti i “Santi”, ossia di tutti i coloro che nel corso dei secoli sono stati posti sugli altri a modello per le comunità cristiane, che con il loro esempio e la pratica delle loro virtù hanno avvicinato tante persone alla fede. Or dunque, il brano che prenderemo in esame è tratto dalla prima lettera di san Giovannio Apostolo, scritta intorno all’anno 100 d.C. e destinata alle prime comunità cristiane che già allora incominciavano a dividersi in materia di fede e di morale, senonchè il grande Apostolo interviene con questo scritto e guidato dallo Spirito Santo li mette sulla retta via, ossia, la via dell’AMORE. Innanzitutto, Giovanni al primo versetto ci ricorda l’importanza e la grazia di essere in Cristo figli del Padre Celeste, quindi Giovanni fa riferimento alla passione e Risurrezione del Signore che ci ha abilitati a chiamare Dio con il dolce nome di Padre; inoltre, sottolinea l’ostilità che accompagnava tutti i giorni queste comunità Cristiane indicando che il motivo per cui sono perseguitati è perché il “mondo”: (concetto Giovanneo per indicare le “tenebre” ossia tutti i coloro che ostinatamente rifiutano Dio) non ha né conosciuto né accettato Cristo. Infine, l’Apostolo invita alla speranza che anima la vita del Cristiano ossia la gloria eterna presso Dio, invitando loro a perseverare nella fede e nella dignità dei figli di Dio, finchè il Signore Gesù ritorna. Ci invita alla purezza! Ossia alla santità! Poiché, miei cari, il Nuovo Testamento ci insegna che tutti coloro che con la fede aderiscono alla Persona del Figlio di Dio, con il battesimo, si consacrano e si mettono al servizio del regno di Dio, ricevendo dallo Spirito Santo il “germe di Santità” che durante la vita terrena devono alimentare e curare con l’esercizio della preghiera e della pratica dei Comandamenti, a servizio di Dio e del prossimo nella Chiesa. In questo consiste la Santità! Il termine, tra l’altro, non indica altro che l’essere “Separato”, ossia Dio riserva per sé i suoi! Affinché “Separati” dal “Mondo” quindi dal male, siano al servizio di Dio. Quindi, miei cari, gloriamoci in Cristo per mezzo dello Spirito Santo a Gloria del Padre Celeste! Che ci ha rivestito di questa dignità e ci ha chiamati nel suo Figlio per mezzo dello Spirito Santo, tutti noi alla Santità!

by Giuseppe Lubrino

I Santi (1Gv 3,1-3)ultima modifica: 2011-11-01T13:19:00+01:00da anemaecore8
Reposta per primo quest’articolo