Ipocrisia – Angela Luce

“Ipocrisia” (Alfieri-Giordano)

il rivederti con l’altra donna che ti
vive accanto
mi lascia indifferente ora che fra noi

due, non c’e` piu` niente
ora che il nostro ieri altro non e` che

un foglio ingialliito dal teeempo
ipocrisiaa
gettare l’acqua e avere tanta sete
mORIR D’AMORE e dire non e` nienTE
desiderarti e far l’indifferente
l’indifferente
ipocrisia
questo sorriso che nasconde il pianto
altro non e` che maschera dipinta
VORREI GRIDARLO CHE, IO STO PIANGENdo
e che di gelosiiia io sto moreendo
salutarti
unitamente a chi ti vive accanto con

aria indifferente
quando nel cuore e` vivo un sentimento

mi fa` impazzire sai, io voglio te, io

amo piu` te chee la viiita
ipocrisia
questo sorriso che nasconde il pianto
altro non e` che maschera dipinta
vorrei gridarlo che io sto piangendo
e che di gelosia io sto morendo

angela luce,ipocrisia,alfieri,giordano,canozni classiche napoletane,napoli,canzoni,poesie

Ipocrisia – Angela Luceultima modifica: 2011-10-21T12:36:00+02:00da anemaecore8
Reposta per primo quest’articolo